Itinerari Enogastronomici

1

CHIURO

Chiuro è considerata la "capitale enologica valtellinese": la sua tradizione agricola si è da sempre fondata sulla coltivazione delle uve da vino e sulla produzione dei migliori rossi di ValtellinaLa nostra Valle è la più vasta area terrazzata d'Italia: i terrazzamenti, nel corso dei secoli, hanno trasformato in vigneti tutto il versante retico, fino a quote che si avvicinano ai 1000 metri s.l.m.. Questa nobile tradizione agricola si perde in un passato lontano - già prima del Mille il vino valtellinese era riconosciuto e apprezzato - e da sempre ha costituito una ricchezza e la principale fonte di reddito per buona parte della popolazione. Una visita a Chiuro è sicuramente arricchita dalla preziosa tradizione eno-gastronomica, che abbina i piatti poveri d'un tempo alla qualità dei vini D.O.C., facendo rivivere all'ospite un'atmosfera che si può trovare solo qui. Il vitigno coltivato nella Valle è un Nebbiolo, chiamato localmente Chiavennasca, da cui si ottengono vini DOCG Valtellina Superiore, DOCG Sforzato di Valtellina, DOC Rosso di Valtellina e IGT Terrazze Retiche di SondrioLe numerose aziende vinicole che operano sul territorio di Chiuro accolgono su appuntamento i visitatori per un guida all'interno delle cantine, dove al fascino delle antiche architetture si affiancano le tecnologie più innovative.

2

IL GRAPPOLO D'ORO

Un appuntamento da non perdere per gli appassionati del vino è, durante la prima settimana di settembre, Il grappolo d'oro, una settimana dedicata interamente ai rossi di Valtellina. L'iniziativa propone visite guidate alle cantine, passeggiate alla scoperta della viticoltura valtellinese, convegni e incontri, oltre a performance musicali e appuntamenti culturali. Per una settimana, così, il paese si trasforma e festeggia le proprie tradizioni: le vie del centro sono animate da degustazioni, invase dai prodotti tipici, dai mercatini e dalle mostre; le antiche corti vengono aperte a tutti, in un'atmosfera di festa che ha il sapore del passato.

3

CIRCUITO DELLA SASSELLA

Le numerose piste tracciate per agevolare l’opera dei viticoltori diventano dei veri e propri circuiti percorribili in mountain-bike o a piedi, soprattutto nelle stagioni dalla primavera all'autunno. Il più famoso di questi percorsi è quello della Sassella, che attraversa le zone il cui nome è legato: la famosa rocca posta appena ad ovest di Sondrio con l’omonimo santuario della Madonna e la Torre ora adibita a ristorante. Seguendo questo circuito attraverserai i vigneti più pregiati della Valtellina, da Castione Andevenno fino a Sondrio. 

4

SONDRIO TEGLIO

La Panoramica dei Castelli è il percorso panoramico che ti porterà da Sondrio a Teglio attraverso i comuni di Montagna, Poggiridenti, Tresivio e Ponte. La strada è percorribile a piacimento in bicicletta oppure a piedi, passando per boschi e accanto a monumenti e capolavori architettonici.

5

PISTE CICLABILI

Le piste ciclabili nella provincia di Sondrio sono molto varie sia come difficoltà che come distanza. Ti aspettano strade asfaltate o di terra, pianeggianti o con fino a 2063 m di dislivello. Scopri gli itinerari!

6

CAMPO GOLF 19 BUCHE

La Lombardia detiene il record per la presenza di campi da golf e buona parte di questi si trovano proprio in provincia di Sondrio. Troverai campi per giocatori di ogni livello e adatto a gare anche di spessore.

7

AVIOSUPERFICIE

Aviosuperficie di Caiolo (Sondrio) è dotata di una pista pavimentata della lunghezza di 1.050 m, certificata ENAC per gestire anche l'attività commerciale di trasporto pubblico passeggeri oltre alla gestione del volo sportivo.

8

SCI ALPINISMO

Sport che permette di vivere la montagna in maniera intensa durante la stagione invernale. La pratica dello scialpinismo offre la possibilità di godere della natura e di raggiungere splendidi luoghi con viste panoramiche.

9

SCI ALPINO

400  km di piste per lo sci alpino, 200 km per lo sci nordico, snowpark e baby park nel cuore delle Alpi: da Livigno a Bormio, da Santa Caterina Valfurva a Madesimo, fino a Chiesa in Valmalenco, Aprica, Teglio e Val Gerola.